LONGEVITY AND BEAUTY

DOVE: Tutta Italia     QUANDO: 12 Maggio 2017
Relatore: Prof. Giovanni Scapagnini e Solgar Scientific Board

La bellezza da un punto di vista biologico è il mantenimento delle funzioni dell’organismo al di là dell’estetica.
La capacità dell’organismo di adattarsi velocemente e di rigenerarsi, si altera nell’invecchiamento che, nella definizione biologica, si identifica con il rallentamento funzionale.
Questa definizione si avvicina alla definizione di bellezza del grande Leonardo da Vinci che definì la bellezza come l’immagine plastica della funzione. Anche da un punto di vista neuroscientifico sappiamo che la percezione del bello è legata all’attività di particolari neuroni definiti “specchio”, che si attivano quando scorgiamo delle similarità tra noi stessi e gli altri, che sono alla base delle relazioni sociali.
In natura vediamo il bello quando il bello risponde alla funzionalità e all’armonia. L’alimentazione e i nutrienti rappresentano l’opportunità maggiormente utilizzabile nelle strategie e nel mantenimento della salute. Numerosi sono i nutrienti utili in questi ambiti a partire dall’acido ialuronico, dal collagene e dagli omega-3-6-9 per continuare con minerali e vitamine che contrastano lo stress ossidativo come zinco, rame, selenio, vitamina C, vitamina E e altre importantissime sostanze come l’astaxantina e il resveratrolo, nonché amminoacidi come la prolina e la lisina e l’estratto di corteccia di pino marittimo. Pertanto mantenere il proprio stato di Bendessere attraverso uno stile di vita corretto e apportare nutrienti specifici risulta una strategia indicata per la longevità e la bellezza.